ASP Daniele Moro
 
Home / Minori e Famiglia / Centri Estivi

Centri Estivi

Il Progetto “Estate Ragazzi” riguarda la progettazione, organizzazione e gestione dei Centri Estivi, un’attività che da oltre 10 anni l’ASP organizza in collaborazione con le Amministrazioni di gran parte dei Comuni del Medio Friuli.

Ogni estate vengono coinvolti nel progetto oltre 1200 ragazzi di età compresa  tra i 6 e i 14 anni cui vengono proposte attività stimolanti e divertenti per trascorrere le giornate di vacanza e le loro famiglie che ricevono un servizio …

Con la regia dell’Ambito , Estate Ragazzi si presenta in una formula rinnovata, con la massima uniformità progettuale e linee organizzative generali condivise tra tutti i comuni aderenti.

Rimangono fermi i tradizionali punti di riferimento del servizio, declinati secondo le peculiarità di ogni comune: la collaborazione con i gruppi giovani comunali del progetto “Ragazzi si cresce” e la proposta di attività in rete con le associazioni di volontariato locale, in un’ottica di cittadinanza attiva, di conoscenza e rispetto del territorio.

Gli interventi nei singoli centri estivi sono garantiti da un’equipe di educatori professionisti ed esperti nel lavoro di gruppo e nella realizzazione di attività sportive, ludico-ricreative e laboratori per ragazzi.

 

Per l'anno 2020 

Si informa che NON si tratterà di un centro estivo come da proposta abituale, ma di attività di supporto alle famiglie in quanto le direttive nazionali e in particolare le Linee guida regionali, in via di approvazione da parte dell’Ist. Sup. della Sanità, impongono regole restrittive sulle modalità organizzative del centro stesso.


In particolare, l’allegato 8 del DPCM del 17/05/2020, cita “che il progetto di attività sia elaborato dal gestore ricomprendendo la relativa assunzione di responsabilità, condivisa con le famiglia, nei confronti dei bambini e degli adolescenti accolti, anche considerando il particolare momento di emergenza sanitaria in corso”.

Siamo comunque in attesa di ulteriori direttive in merito alle modalità per l’attivazione in sicurezza dei centri estivi, da parte degli organi competenti in materia.

Si comunica inoltre che, in base alle linee guida nazionali e regionali per la riapertura delle attività educative, ludico e ricreative per i minori, attualmente al Centro Estivo sono previste le seguenti modalità di accesso:
• triage all'ingresso (con misurazione della temperatura e lavaggio mani)
• dotazione di vestiario a uso esclusivo per la permanenza presso il servizio con cambio e lavaggio quotidiano;
• l'utilizzo obbligatorio della mascherina durante la permanenza al Centro Estivo;
• bambini accompagnati da un solo genitore/familiare/accompagnatore;
• ingresso degli accompagnatori nella struttura riservato solo in casi eccezionali;
• in caso di febbre e/o sintomi respiratori (e/o gastrointestinali in particolare nei bambini) i minori dovranno rientrare al domicilio e dovrà essere contattato il Pediatra di Libera Scelta;
• gruppi a numero chiuso con rapporto di un operatore per 7 bambini della scuola primaria, e un operatore ogni 10 ragazzi della scuola secondaria di primo grado.

In caso in cui vi siano domande in sovrannumero rispetto ai posti disponibili verranno applicati i criteri di priorità, come previsto dalla normativa di riferimento.

La proposta NON potrà garantire i servizi mensa e i servizi di trasporto (scuolabus).

I Centri Estivi verranno attivati con orari mattutini, indicativamente dalle ore 8 alle ore 13.

I costi verranno comunicati successivamente.
Inevitabilmente subiranno delle variazioni rispetto gli anni scorsi.
Si informa che comunque le famiglie possono richiedere il BONUS CENTRO ESTIVO (sito INPS).